Category Archives: antipasti

FRITTELLE CON ALICI E OLIVE NERE

Ero a Los Angeles dal mio fidanzato che adorava le alici. Ormai le aveva assaggiate in tutti i modi e non sapevo più come farle.
Così mi risolsi a chiamare zia Giannina. Ovvero, la cosa richiese almeno un paio di giorni di organizzazione per trovare l’orario
giusto e attrezzarla con Skype ma alla fine ce la feci.
“Possibile che neanche lì puoi fare a meno di me?” mi chiese divertita.
“Pare proprio di sì!” le risposi e poi le chiesi cosa potevo inventarmi con le alici. Volevo qualcosa di non così banale come metterle
sulla pizza o arrotolarle intorno a un cappero, che erano, tristemente, il mio cavallo di battaglia. Per fortuna zia Giannina aveva
pronta la soluzione per me e grazie a lei e a Skype ebbi un successone con Tom e i suoi amici. Preparai le frittelle di alici e olive nere
per il piccolo cocktail party del sabato seguente e bissai anche la settimana dopo a grande richiesta!

DIFFICOLTA’: ***
PREPARAZIONE: 1 ora
COTTURA: 15 min

INGREDIENTI
PER LA PASTELLA
200 ml di acqua naturale
100 ml di acqua frizzante
6 gr di lievito di birra
250 gr di farina tipo 00
1 pizzico di sale fino
1 pizzico di pepe macinato
PER IL CONDIMENTO
15 filetti di alici sott’olio
15 olive nere denocciolate
Prezzemolo tritato
1 spicchio di aglio
Olio extravergine di oliva o di semi per friggere
PASTELLA

Impastare in una ciotola l’acqua, il lievito, il sale, il pepe e la farina e mescolare con una frusta o una forchetta per rendere omogeneo l’impasto.
Lasciare riposare per un’ora al coperto
FRITTELLE

Tagliare a pezzetti gli alici e le olive nere
Scottare in una padella con olio extravergine di oliva e aglio (max 1 minuto) e lascar scolare e raffreddare
Aggiungere il condimento al composto e mescolare inglobando le alici e li olive nell’impasto
Aggiungere in una padella olio evo o di semi a fuoco medio
Aggiungere con un cucchiaio da thè la pastella all’olio caldo creando appunto delle bombette
Cuocerle dai diversi lati girandole spesso
Scolare in un contenitore con tovaglioli assorbenti
Servire con insalata e salsa alle acciughe (a piacere)

 

…E BON APPETIT!

TARTARE DI SALMONE CON AVOCADO

Entrai in cucina e vidi che il pescivendolo amico di zia Giannina le aveva recapitato a casa un bellissimo salmone. In verità mi faceva un po’ impressione… sì, sì, lo so che in cucina non ci si deve impressionare di nulla… tuttavia vedere quel bestione sul tavolo era inquietante. Non sapevo se zia Giannina volesse prepararlo per la cena del giorno dopo ma io, per stare leggera, quella sera avevo proprio voglia di salmone, magari una bella tartare di salmone! “
“Ah, Gaetano ha portato il salmone finalmente! Domani devo cucinarlo in vari modi…”
“Che ne dici se l’assaggiassimo? Dai zia Giannina, facciamo una piccola tartare stasera, solo per noi due?” le chiesi con aria implorante.
“Noi due? Ti sei dimenticata del povero zio Francesco? Va bene che sta sempre a scrivere nel suo studio ma…”
“Ok, per noi tre, che ne dici?”
“Uhm… io lo devo cuocere… non so se sia stato abbattuto!”
Guardai il bestione inerte sul tavolo. “Beh..” azzardai, “più abbattuto di così! E’ morto!”
“Sei mostruosamente ignorante mia cara nipote! Almeno per la cucina eh… intendiamoci. “Abbattuto” vuol dire che è stato congelato a -20 gradi per almeno 24 ore sulla barca o molte di più in un freezer normale…”. Vide che era troppo lungo spiegarmelo e tagliò corto chiamando il signor Gaetano che disse di sì, il salmone era stato abbattuto e io mi preparai ad assistere alla preparazione di quella vera delizia.

DIFFICOLTA’: **
PREPARAZIONE: 20 min

INGREDIENTI
(per 4 persone)
500 g di salmone fresco
Succo di limone
1/2 avocado
Pepe nero

PREPARAZIONE

1. Pulire il salmone da pelle e lische e appoggiarlo su un tagliere di legno.

2. Sminuzzarlo con un coltello in pezzi non troppo piccoli.

3. Versare il salmone all’interno di una ciotola e aggiungere l’avocado tagliato a dadini.

4. Aggiungere il succo di limone e mescolare.

5. Presentate la tartare in un piatto con decorazioni a base di avocado.

NEW ENGLAND CLAM CHOWDER

Difficoltà:***
Preparazione: 30 minuti

[collapse id=”collapse_46″]
[citem title=”INGREDIENTI per 4 persone” id=”citem_83″ parent=”collapse_46″]
750 ml di acqua
1 kg di vongole
2 cucchiai di burro
2 fette di bacon o pancetta
1 piccola cipolla bianca
1 e 1/2 gambi di sedano
timo fresco
1 foglia di alloro fresco
9 grani di pepe nero
2 patate piccole
125 ml di panna fresca
sale grosso
[/citem]
[citem title=”PREPARAZIONE” id=”citem_81″ parent=”collapse_46″]
Iniziare la preparazione lavando le vongole sotto l’acqua corrente aiutandovi con una spugna abrasiva per eliminare tutti i residui.
Versare l’acqua insieme alle vongole in un tegame dalle pareti alte e portare a bollore,fin quando le vongole si saranno aperte.
Adesso prelevarle dall’acqua e gettare via quelle chiuse.
Filtrare il brodo di cottura e versarlo in una ciotola graduata, nel caso in cui non arrivasse ad un litro
aggiungere tanta acqua quanto basta per arrivare a questa quantità. Adesso prelevare le vongole dai loro gusci e tritarle se necessario.
Affettare sottilmente il bacon o la pancetta e metterlo a soffriggere con il burro in una pentola.
Aggiungere la cipolla tritata insieme al sedano e farli soffriggere per circa 4 minuti,
quindi versare il brodo tenuto da parte ed unire anche le patate tagliate a cubetti, il timo, l’alloro, e regolare di sale e di pepe.
Portare a bollore quindi abbassare la fiamma e fare sobbollire fino a cottura delle patate, non più di una decina di minuti.
Unire quindi le vongole, la panna e cuocere per un paio di minuti. Servire ben calda.