PASTE DI CREMA BRUCIATA

PASTE DI CREMA BRUCIATA

un dolce squisito da provare subito! More »

FOCACCINE FRITTE AL LARDO PROFUMATO

FOCACCINE FRITTE AL LARDO PROFUMATO

Fantastica idea per un antipasto o un aperitivo! More »

 

FILETTO DI SALMONE AL PEPE VERDE

Quel giorno ero da sola a casa e volevo mangiare qualcosa di leggero e gustoso. Avevo un filetto di salmone e avrei voluto evitare
di metterlo semplicemente in forno così com’era. Presi il quadernone delle ricette che avevo già provato con zia Giannina e trovai
quello che faceva al caso mio. Dovevo solo uscire un attimo a prendere qualche ingrdiente e poi potevo mettermi all’opera anche
perch<è stavo morendo di fame. “E sai che c’è?” dissi a me stessa, “Questo salmone al pepe verde si merita anche un bel vermentino fresco!”
Io non amo bere da sola ma, come si dice, quando ci vuole ci vuole!
DIFFICOLTA’ : **
PREPARAZIONE : 5 minuti
COTTURA : 5 minuti

INGREDIENTI
2 filetti di salmone
pepe verde in grani
salsa di soia
panna acida o panna da cucina (facoltativo)

Sciacquare i filetti di salmone ed asciugarli.
Prendere i grani di pepe verde e scolarli dall’acqua di conservazione.

Ricoprire la superficie del filetto di salmone con i grani di pepe verde esercitando una leggera pressione con le dita in maniera tale da farli penetrare nella carne.

Scaldare una padella antiaderente e non appena sarà calda adagiarci il filetto di salmone

Coprire e lasciar cucinare a fiamma medio alta per 2-3 minuti.

Girare il filetto di salmone e farlo grigliare 1 minuto dall’altra lato.

Spegnere il fuoco e togliere il filetto di salmone.

Nella stessa padella, versare due cucchiai di panna da cucina

Servire il filetto di salmone al pepe verde cospargendolo con la salsa.

TONNO ALLA SICILIANA

“Ho ancora dei tranci di tonno freschissimi” disse zia Giannina rispondendo alla mia domanda su cosa
potevamo preparare per la gita in barca del giorno dopo. Era una barca a vela molto grande e come si
usava tra il gruppo degli amici ciascuno portava qualcosa da mangiare. Io ormai ero abbinata zia Giannina e me la cavavo così.
“Questa volta però lo prepari tu con le tue manine. Basta guardare, devi agire, altrimenti non imparerai mai.
Il tono non ammetteva repliche. “Come lo facciamo..ops.. lo faccio?” e le feci un sorrisetto da martire sperando
che cambiasse idea. Non la cambiò, così mi ritrovai impelagata tra tonno, cipolle, pinoli e uva passa a preparare
un magnifico tonno alla siciliana.

DIFFICOLTA’: **
PREPARAZIONE: 20 min
COTTURA: 30 min circa

INGREDIENTI

Tonno 600 gr
Pomodorini 300 gr
2 cipolle rosse
1 bicchiere di vino bianco
Uva passa
Pinoli: 2 cucchiai
Capperi
Sale
Olio
Peperoncino in polvere
Aceto rosso
Affettare finemente le cipolle, metterle in una casseruola bassa ma con il fondo spesso insieme a qualche cucchiaio di olio e lasciarle stufare dolcemente finché diventano trasparenti.

Spruzzarle con metà dell’aceto e salarle leggermente.

Alzare la fiamma e spostare le cipolle sui lati della pentola. Al centro mettere il tonnetto disossato, rosolarlo uniformemente e salarlo.

Unire una presa di peperoncino e spruzzarlo con l’aceto rimasto. Unire in padella i capperi, le uvette e i pinoli, bagnare con il vino bianco e proseguire la cottura a fuoco basso per 30-35 minuti.

A metà cottura aggiungere i pomodorini lavati e tagliati a metà. Se necessario durante la cottura spruzzare il fondo di cottura con un poco di acqua o di vino.

 

…E BON APPETIT!

FRITTELLE CON ALICI E OLIVE NERE

Ero a Los Angeles dal mio fidanzato che adorava le alici. Ormai le aveva assaggiate in tutti i modi e non sapevo più come farle.
Così mi risolsi a chiamare zia Giannina. Ovvero, la cosa richiese almeno un paio di giorni di organizzazione per trovare l’orario
giusto e attrezzarla con Skype ma alla fine ce la feci.
“Possibile che neanche lì puoi fare a meno di me?” mi chiese divertita.
“Pare proprio di sì!” le risposi e poi le chiesi cosa potevo inventarmi con le alici. Volevo qualcosa di non così banale come metterle
sulla pizza o arrotolarle intorno a un cappero, che erano, tristemente, il mio cavallo di battaglia. Per fortuna zia Giannina aveva
pronta la soluzione per me e grazie a lei e a Skype ebbi un successone con Tom e i suoi amici. Preparai le frittelle di alici e olive nere
per il piccolo cocktail party del sabato seguente e bissai anche la settimana dopo a grande richiesta!

DIFFICOLTA’: ***
PREPARAZIONE: 1 ora
COTTURA: 15 min

INGREDIENTI
PER LA PASTELLA
200 ml di acqua naturale
100 ml di acqua frizzante
6 gr di lievito di birra
250 gr di farina tipo 00
1 pizzico di sale fino
1 pizzico di pepe macinato
PER IL CONDIMENTO
15 filetti di alici sott’olio
15 olive nere denocciolate
Prezzemolo tritato
1 spicchio di aglio
Olio extravergine di oliva o di semi per friggere
PASTELLA

Impastare in una ciotola l’acqua, il lievito, il sale, il pepe e la farina e mescolare con una frusta o una forchetta per rendere omogeneo l’impasto.
Lasciare riposare per un’ora al coperto
FRITTELLE

Tagliare a pezzetti gli alici e le olive nere
Scottare in una padella con olio extravergine di oliva e aglio (max 1 minuto) e lascar scolare e raffreddare
Aggiungere il condimento al composto e mescolare inglobando le alici e li olive nell’impasto
Aggiungere in una padella olio evo o di semi a fuoco medio
Aggiungere con un cucchiaio da thè la pastella all’olio caldo creando appunto delle bombette
Cuocerle dai diversi lati girandole spesso
Scolare in un contenitore con tovaglioli assorbenti
Servire con insalata e salsa alle acciughe (a piacere)

 

…E BON APPETIT!