RAVIOLI RICOTTA E SPINACI AL SUGO

ravioli al sugo

Difficoltà:***
Preparazione: 1 ora e 30 minuti
Cottura:15 minuti circa

[collapse id=”collapse_58″]
[citem title=”INGREDIENTI” id=”citem_14″ parent=”collapse_58″]
Per la pasta

Farina di semola – 500 gr
Acqua – ½ bicchiere

Per il ripieno

Erbette – 300 gr (o spinaci)
Ricotta di pecora – 700 gr
Uova – 1
Sale – 2 cucchiaini
Zucchero – 5 cucchiai
Farina – 3 cucchiai

Per il sugo

Passata di pomodoro – 3 litri
Olio extra vergine di oliva – Quanto basta
Sale fino – A piacere
Cipolla bianca – 1
Acqua – Mezzo bicchiere
Pecorino sardo – 200 gr grattugiato
[/citem]
[citem title=”PREPARAZIONE” id=”citem_81″ parent=”collapse_58″]
Prima di procedere con la realizzazione vera e propria dei ravioli, mettete il sugo in cottura,
quindi iniziate con il soffritto di olio extravergine di oliva e cipolla, aggiungete la passata di pomodoro,
l’acqua e il sale. Fate cuocere per un paio d’ore a fuoco basso.
Impastate la semola con l’acqua, cercando di mantenere l’impasto sodo. Sconsiglio di utilizzare troppa acqua
perché una pasta troppo molle tenderebbe a rompersi. Coprite con un panno umido e fate riposare
Continuate realizzando in ripieno: è necessario che le erbette o gli spinaci siano stati preventivamente lessati
e strizzati. Quindi assemblate gli ingredienti per il ripieno e passate il composto al mulinello
Stendete la pasta, con l’ausilio di una macchinetta o di un matterello, tenendola non troppo spessa (due millimetri circa).
Tagliatela in rettangoli di circa 5 cm per 10 cm.
Riponete un cucchiaino abbondante di impasto per il ripieno in ogni rettangolo facendo attenzione a
non avvicinarvi troppo ai bordi.
Per chiudere il raviolo, piegate in due il rettangolo di pasta, andando a formare un quadrato,
fate fuoriuscire l’aria che non deve rimanere all’interno del raviolo e premete a fondo i bordi per evitare
la fuoriuscita del ripieno al momento della cottura. Io ho comprato una rotella tagliapasta fatta apposta per i
ravioli, che ne sigilla i bordi ancora meglio della pressione manuale
Portate ad ebollizione abbondante acqua salata e fate cuocere pochi ravioli per volta.
Scolateli delicatamente con una schiumarola e adagiateli direttamente nei piatti di portata conditi con il sugo.
Serviteli con una manciata di pecorino sardo.


[/citem]
[/collapse]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *